lunedì 30 giugno 2014

CROSTATA AL CACAO LIGHT RIPIENA DI CREMA AL LIMONE VEG, MANDORLE E CANDITI.


Ricetta già usata per biscotti rustici light (qui http://unaltrafettaditorta.com/2011/05/16/biscottini-rustici-deliziosi/) stavolta per fare una crostata che ho riempito con crema al limone (usando la ricetta che trovate qui http://www.cucina-green.com/2014/01/crema-al-limone-senza-uova.html). La versione crostata è stata resa più sfiziosa e particolare dall’aggiunta di cacao al posto della maizena ed è risultata più dura, per cui ho dovuto aumentare di 10- 20 ml sia l’olio che il latte. Per quanto riguarda la crema al limone l’ho resa più morbida aggiungendo 5 cucchiai di latte freddo, così da non indurirsi troppo in forno durante la cottura. Alla crema ho aggiunto mandorle pelate e sulla superficie delle striiscioline di limone candito (preparato con questa ricetta http://lepadellefanfracasso.blogspot.it/2012/01/scorzette-di-limone-candite.html.

Buon appetito!




CREMA AL LIMONE, ANCORA TOTALMENTE VEG E LIGHT!


Dopo l’avventura delle bucce candite di limone, mi sono rimasti i due frutti aspri che avrei dovuto buttare. Invece, gira che ti gira, ancora internet è accorso in mio aiuto! L’idea è stata preparare una delicata, leggera ma dal gusto deciso, crema al limone e farne una crostata.
Vi spiego meglio: delicata perché ricorda le fattezze vellutate della panna e la morbidezza di un soffice dolcetto, leggera perché senza uovo né burro, dal  gusto deciso perché si mette il succo di ben 2 grossi limoni che si fanno sentire in tutta la loro freschezza.

2 limoni senza buccia di cui estrarre il succo

LIMONE CANDITO- RICETTINA VELOCE E AZZECCATISSIMA!


Quando avete un’urgenza e non c’è molto tempo, ma volete assolutamente dare quel tocco in più a un dolce con dei canditi fuori stagione, cosa fate?? L’amico più fidato ma a volte anche no è internet! È cominciata così la mia ricerca di una ricetta per fare delle bucce di limone candito in meno di 24 ore. Sono incappata in questo blog  (http://lepadellefanfracasso.blogspot.it/2012/01/scorzette-di-limone-candite.html) e ho cercato di produrre una piccola porzione di bucce avendo a disposizione dei limoni autoprodotti:

150 g di bucce di limone biologico compresa la parte bianca

giovedì 26 giugno 2014

POCHETTE A SCACCHI. CARTA A GO- GO!

Ciao,
vi mostro la mia ultima borsa di carta: si tratta di una pochette costituita da tanti riquadri di carta piegati e ripiegati e assemblati per creare una striscia che viene poi legata alle altre tramite filo da pesca sottilissimo e ago.

 
La tecnica è la stessa di quella che ho in passato usato per la realizzazione del portafoglio regalato per Pasqua (qui), l'unica trovata veramente utilissima è stata plastificare ogni singolo rettangolo di carta dal lato rivolto all'esterno (il riferimento lo trovate sull'utilissimo sito http://www.riutile.it/).  Ho usato dello scotch largo trasparente che ho generosamente distribuito sul foglio e ho proseguito con la piegatura. Il risultato è una borsa con una rigidità e forza tale da non sembrare assolutamente di un materiale deteriorabile come la carta, anzi! Al tatto è liscia, fredda e non si sporca!
Unica pecca, forse, è la pesantezza! Sembrerebbe quasi un'arma ;)
 
 


 
Alla prossima amici!
Baci baci Catia

sabato 21 giugno 2014

CRISTALLI CHE GIOCANO CON LA LUCE.


Ciao, come state?

Oggi in questo breve post voglio mostrarvi 3 parure create nello scorso week end fatte di cristalli simil Swarowsky ovali, nelle tonalità del verde e del nero, pensate per accompagnare un leggiadro e drappeggiato vestito sopra il ginocchio verde  con una spallina tempestata di scintillanti strass e lustrini.

 
 
Ho voluto

martedì 17 giugno 2014

ESPERIMENTO TORTA IMPORTANTE. RIUSCITO!

 
A volte bastano pochi ingredienti che spesso troviamo in casa per raggiungere un briciolo di felicità! Certo, parlo di felicità momentanee, di quelle che ti mandano su di giri ma che mandano anche la bilancia in estasi. Bastano farina, zucchero e uova e un pò di altre sapienti e calibrate aggiunte per cancellare un brutto momento o rifocillarsi dopo tante peripezie giornaliere! 
 
Ho sempre amato tanto cucinare, soprattutto i dolci! E non sempre riesco a  far quadrare il concetto di dolce light e con tanti tanti 'senza' con la voglia di mangiare qualcosa che al solo pensiero o sguardo ti faccia immaginare la scioglievolezza, la morbidezza e il profumo che il suo interno possa sprigionare!
Rieccomi allora amici, con un post adatto alle feste di compleanno e non solo! Vi presento una torta, ovviamente sempre home made, non adatta alle diete, ma così goduriosa che il commento più frequente sembra sia stato:’ Ma chi l’ha fatta? È di pasticceria?’. Direi che ci si sente lusingati di fronte a tali domande, no?
La base

lunedì 16 giugno 2014

STRASS E PERLE DI CARTA.


Ciao a tutti,

rieccomi dopo un’assenza di qualche giorno giustificata solo da nuovi grandi progetti positivi che riguardano me in primo luogo e la mia famiglia.

Rieccomi con un nuovo post sulla carta: ho voluto sperimentare e fare una perla quanto più vicina possibile alla reale e perfetta sfericità delle perle.

Ne ho ottenuto una prima

venerdì 6 giugno 2014

BORSE DI CARTA CON MANICI: ANCORA FULL RECYCLED!


Ciao, in questi giorni mi sono cimentata a fare un po’ di cosette, tra cui buste di carta per un regalo.

Qualche mese fa avevo trovato questa pagina http://www.riutile.it/2013/05/come-fare-una-borsa-di-carta-con-manici.html girovagando su internet che richiamava un sito (forse norvegese) nel quale si spiegava un modo facile e veloce per confezionare delle buste di carta coi manici (qui http://craftandcreativity.com/blog/2012/06/15/diypartybag/ la versione originale con i passi fotografati).



Ecco il mio risultato, ottenuto a partire

DIETA SENZA RINUNCE: BISCOTTI A TUTTE LE ORE!


Rieccomi, amici, con una ricettina senza uova e burro pensata per chi non ha voglia affatto di rinunciare ai biscottini anche durante la tortuosa strada della dieta. Si tratta di biscotti veloci a base di una friabile frolla  con olio,  latte, farina e amido di mais, la cui ricetta deriva interamente dal blog  di Laura http://unaltrafettaditorta.com/2011/05/16/biscottini-rustici-deliziosi/.

Ho modificato solo un paio di cosette: ho usato solo l’aroma del limone, non la farina di riso ma la maizena e il miele aromatizzato al limone di una nota azienda a conduzione familiare della zona. Inoltre, non ho lasciato riposare in frigo né per mezzora prima di stendere l’impasto.

Ho usato una

PARURE ROSSA E NERA.


Ciao a tutti, come state? È passato qualche giorno dal mio ultimo post, e così oggi vi parlo della mia ultima  parure. Non so se ricordate che qualche settimana fa vi parlavo di perle rosse e nere  per una signora. Alla fine abbiamo convenuto insieme di creare un tris di bijoux con perle rosse e ghirigori e riccioli neri.


Vi lascio alle immagini della parure.

Con le restanti perle ho creato un paio di orecchini semplici e bracciale forse un po’ truzzo, con doppia catenella al cui centro ho inserito le perle e alcuni cristalli rossi e neri. Devo ammettere che al polso l’effetto è  molto più delicato J per fortuna!

Alla prossima baci baci, Catia

domenica 1 giugno 2014

TEMPO DI CILIEGIE 'SPIRITOSE'!


Oggi a fine pranzo ciliegie! Ce le ha portate il fidanzato di mia sorella! Appena le ho viste ho pensato che fossero giganti; inoltre sono belle sode ma dolcissime, anche se non tutte rosse!


 
In effetti, è uscito fuori dopo un po’ che si tratta di un tipo di ciliegia che di solito si usa ‘sotto spirito’. Sapete, già qualche mese fa volevo farle, ma a me le voglie di conserve vengono spesso fuori stagione! Adesso invece ho sia il frutto di stagione che la tipologia adatta e dopo pranzo mi sono messa all’opera.

Ecco l’occorrente per la ricetta che mi ha dato la mia mamma:

-ciliegie grandi e dure (non sono certa del tipo!)

-zucchero bianco